Oltre 460 espositori. 25.000 mq di area espositiva, 37.500 visitatori: questi i numeri di Klimahouse, la fiera che ogni anno si tiene nel mese di gennaio a Bolzano, dedicata all’edilizia sostenibile.

Costruire in chiave ecologica

Anche se possono sembrare in completa antitesi, ecologia ed edilizia sono termini sempre più correlati. L’obiettivo di Klimahouse è proprio questo: fornire validi esempi ed alternative all’edilizia “vecchio stampo”, alla costruzione senza consapevolezza dell’impatto sull’ambiente, per prediligere un tipo di edilizia che pone in cima ai suoi obiettivi l’efficienza energetica, il miglioramento della salute, del comfort e della qualità di vita delle persone.
Adottare un’edilizia sostenibile significa, quindi, tenere conto – già in fase progettuale – delle risorse naturali che serviranno e del contesto ambientale in cui ci si inserirà. Edilizia ecologica significa integrare quotidianità, architettura e tecnologia per costruire case e città a misura d’uomo e d’ambiente.

Biosphera 2.0: la casa della rivoluzione tecnologica

Tra le tante novità di Klimahouse, balza immediatamente all’occhio il progetto Biosphera 2.0, già da tempo su giornali e riviste di settore. Biosphera 2.0 è un’abitazione di 25mq provvista di tutti i servizi necessari, realizzata con tecnologie e materiali di ultima generazione. La vera novità sta nel fatto che è la casa ad adattarsi al proprio inquilino. Grazie a dei particolari sensori, Biosphera analizza i parametri vitali dell’uomo, studia le relazioni tra l’organismo umano e le varie condizioni climatiche. Come la definiscono gli stessi ideatori del progetto, “Biosphera è un racconto, un’indagine sulla casa del futuro, è divulgare una nuova cultura dell’abitare e mostrare gli standard altissimi raggiungibili adottando le nuove tecnologie”.

L’edilizia deve essere sostenibile

L’edilizia sostenibile deve assumere i tratti di “esigenza”, deve diventare una pratica comune. Una volta che questo scatto sarà fatto, i vantaggi saranno numerosi: risparmio energetico, miglior qualità della nostra vita, costruzioni in armonia col contesto naturale, minor impatto ambientale.